(troppo vecchio per rispondere)
Certificazioni mediche per il rilascio di licenza di porto d'armi
Biagio Mazzeo
2006-02-22 20:21:01 UTC
Abito a Genova ma sono sempre in contatto con amici che abitano nella mia
regione di origine, la Basilicata.
Da lì mi giungono notizie piuttosto allarmanti riguardo a una circolare del
questore di Potenza, che sostanzialmente impone a tutti i richiedenti
licenze di porto d'armi (e a quelli che rinnovano) di munirsi di un completo
screening, che comprende analisi del sangue (per verficare situazioni di
tossicodipendenza e simili) e di visita psichiatrica.
La notizia è sicura, anche perché oggi pomeriggio mi ha chiamato un medico
della ASL della provincia di Potenza, che era estremamente perplesso sulla
possibilità di certificare che una persona non sia tossicodipendente. Mi ha
parlato della circolare, di cui io avevo già sentito parlare, e che anche
lui conosceva per grandi linee ma che non aveva avuto modo di leggere.
A quanto pare, c'è in atto un grande scaricabarile tra questura, ufficiali
sanitari e ASL, col risultato che i cittadini vengono sballottati da un
ufficio all'altro, con conseguenti spese e disagi.
Inutile dire che questa pare la "prova generale" di una prassi che potrebbe
colpire tutte le province d'Italia.
Ho detto al mio amico che la persona che aveva emanato la circolare (ammesso
che la cosa sia nei termini in cui mi è stata raccontata) meritava per primo
uno screening per verificare il suo stato di benessere psicofisico! :-)
Si tratta - come è evidente - di un autentico abuso, perché il questore non
può inventarsi obblighi che la legge non prevede né, tanto meno, può esigere
in modo generalizzato accertamenti sanitari approfonditi estesi "a pioggia"
su tutta la platea delle persone che chiedono una licenza di porto d'armi.
La mia impressione è che queste iniziative sono un semplice sondaggio per
verificare l'impatto sul popolo (bue?) degli oplofili, sicché in mancanza di
adeguate forme di resistenza, la cosa prenderà piede. Spero di sbagliarmi e
che si tratti solamente dell'iniziativa di un funzionario troppo zelante...
:-(
Scrivo al newsgroup per sapere se qualcuno è a conoscenza di cose analoghe e
se c'è interesse ad agire per contrastare abusi di questo genere.
Il mio suggerimento è semplice. Denunciare i questori alle procure della
Repubblica. Fino a prova contraria, l'abuso d'ufficio è un reato, anche se
ammantato da (pseudo)finalità di "interesse pubblico".
Inutile dire che l'alternativa è: "subire, subire, subire".
Saluti
BM
gualbo
2006-02-22 20:51:02 UTC
Nel 1994 - 1995 a Napoli la ASL Na1 (quella che stava in via Chiatamone)
prevedeva che per la visita medica in materia di armi fossero necessarie
preventivamente le seguenti visite specialistiche.
1) Visita Psichiatrica
2) Visita Neurologica
3) Test di Wasseman (quello per la sifilide)
4) Visita Oculistica
5) Vista Otorino
6) ECG
oltre al classico cerificato anamnestico. Certo ti facevi un mezzo check
up... ma ci voleva una settimana a fare tutto sto casino.
Poi l'ultima volta che feci i certificati lì la cosa era cambiata, ci voleva
solo la visita psichiatrica....
l'anno dopo ringraziando Iddio sono emigrato e non so come siano andate le
cose...
Gualbo
axel
2006-02-22 21:36:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Abito a Genova ma sono sempre in contatto con amici che abitano nella mia
regione di origine, la Basilicata.
Da lì mi giungono notizie piuttosto allarmanti riguardo a una circolare del
questore di Potenza, che sostanzialmente impone a tutti i richiedenti
licenze di porto d'armi (e a quelli che rinnovano) di munirsi di un completo
screening, che comprende analisi del sangue (per verficare situazioni di
tossicodipendenza e simili) e di visita psichiatrica.
cut
Post by Biagio Mazzeo
Saluti
BM
OK , grazie della segnalazione
.. mi piacerebbe tanto poter chiedere al suddetto questore se non
riterrebbe opportuno proporre all'ill.mo signor prefetto di estendere tali
controlli anche per i rilasci/rinnovi delle patenti di guida... che ne
uccidono più le armi o le auto ?

axel
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Danielem
2006-02-22 22:51:01 UTC
Post by axel
OK , grazie della segnalazione
.. mi piacerebbe tanto poter chiedere al suddetto questore se non
riterrebbe opportuno proporre all'ill.mo signor prefetto di estendere tali
controlli anche per i rilasci/rinnovi delle patenti di guida... che ne
uccidono più le armi o le auto ?
Purtroppo non c'entra nulla, il problema sembra essere il fatto che tu
con una macchina non puoi rovesciare un governo o un potere in
generale, con le armi sì... è per questo che vuole essere presente il
controllo delle armi.
--
Danielem
www.tiropratico®.com
2006-02-22 22:51:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Abito a Genova ma sono sempre in contatto con amici che abitano nella mia
regione di origine, la Basilicata.
Da lì mi giungono notizie piuttosto allarmanti riguardo a una circolare del
questore di Potenza, che sostanzialmente impone a tutti i richiedenti
licenze di porto d'armi (e a quelli che rinnovano) di munirsi di un completo
screening, che comprende analisi del sangue (per verficare situazioni di
tossicodipendenza e simili) e di visita psichiatrica.
Caro Biagio, ne ho viste passare ormai tante che questa non mi fa più
effetto;
ti ricordi quando decisero che con il porto per tiro a volo non si potevano
acquistare armi e munizioni ?? E quando non si potevano portare armi corte
??
Po la visita psichiatrica per i porti d'armi ?? E la circolare del controllo
medico
a tutti i possessori di PA ?? Avrebbe dovuto essere estesa anche ai soli
possessori
di armi ........... e ancora prima quando c'era solo la carta verde ??

Adesso c'è lo sportello telematico della P.S.
http://www.commissariatodips.it/
si potrebbe tempestarlo di mail di denuncia, costo zero, tempo sprecato
pochissimo
e risultati (speriamo) gli stessi di una qualsiasi denuncia.............poi
finirà che
il Ministero emanerà una circolare in cui si stabilisce che la legge n°
bla..bla..
prescrive solo i seguenti documenti bla..bla..bla.

Sembra ormai diventata una prassi ....... ;-P perciò prendiamola in allegria
Bruno
lmb
2006-02-22 23:06:02 UTC
Post by gualbo
Nel 1994 - 1995 a Napoli la ASL Na1 (quella che stava in via Chiatamone)
prevedeva che per la visita medica in materia di armi fossero necessarie
preventivamente le seguenti visite specialistiche.
1) Visita Psichiatrica
2) Visita Neurologica
3) Test di Wasseman (quello per la sifilide)
4) Visita Oculistica
5) Vista Otorino
6) ECG
oltre al classico cerificato anamnestico. Certo ti facevi un mezzo check
up... ma ci voleva una settimana a fare tutto sto casino.
Poi l'ultima volta che feci i certificati lì la cosa era cambiata, ci voleva
solo la visita psichiatrica....
l'anno dopo ringraziando Iddio sono emigrato e non so come siano andate le
cose...
Gualbo
c'è modo di verificare se l'allora questore di Napoli sia ora quello di
Potenza?
Lo stesso per quanto concerne i questori che richiedono l'iscrizione alla
FITAV per il TAV.
Anche quasta balzana ed illegittima richiesta è "itinerante" e viene il
sospetto che si tratti delle stesse persone o di persone aderenti alla
stessa scuola di pensiero ... per esempio quella di un certo sindacato
Ovvio che la soluzione sarebbe la denuncia per abuso di potere (e forse
anche interesse privato in atti d'ufficio) ma il freno sono le ritorsioni
quasi certe.
Purtroppo non esiste una associazione in grado di unire le forze dei
danneggiati e far si che la singola denuncia diventi una pioggia di denunce
che nessun ombrello potrebbe parare e che difficilemente potrebbero essere
respinte appellandosi all'art. 9 del tulps

lmb
Biagio Mazzeo
2006-02-22 23:21:02 UTC
Post by lmb
c'è modo di verificare se l'allora questore di Napoli sia ora quello di
Potenza?
Lo stesso per quanto concerne i questori che richiedono l'iscrizione alla
FITAV per il TAV.
Anche quasta balzana ed illegittima richiesta è "itinerante" e viene il
sospetto che si tratti delle stesse persone o di persone aderenti alla
stessa scuola di pensiero ... per esempio quella di un certo sindacato
Ovvio che la soluzione sarebbe la denuncia per abuso di potere (e forse
anche interesse privato in atti d'ufficio) ma il freno sono le ritorsioni
quasi certe.
Purtroppo non esiste una associazione in grado di unire le forze dei
danneggiati e far si che la singola denuncia diventi una pioggia di denunce
che nessun ombrello potrebbe parare e che difficilemente potrebbero essere
respinte appellandosi all'art. 9 del tulps
lmb
Non credo che un funzionario denunciato possa porre in essere ritorsioni.
Il concetto è semplice: mi rivolgo al procuratore della Repubblica esponendo
i fatti e chiedendo se lui ravvisa dei reati nei fatti che espongo. Nella
peggiore delle ipotesi, il PM archivia, nella migliore mette sotto processo
il funzionario.
Comunque, era solo un'idea :-))
Saluti
BM
gualbo
2006-02-22 23:51:01 UTC
"> Comunque, era solo un'idea :-))
Post by Biagio Mazzeo
Saluti
BM
Penso sia più produttivo interessare le associazioni venatorie e vedere se
tramite qualche parlamentare attento alle questioni non facciano presentare
un'interrogazione.
E' inutile che ci illudiamo, l'80% dei porti d'armi sono quelli da caccia!
La via giudiziaria la vedo un po' dura, senza rubare il mestiere a Mazzeo,
ma per come è configurato il reato di abuso di ufficio....
Gualbo
Salwo
2006-02-23 08:11:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Da lì mi giungono notizie piuttosto allarmanti riguardo a una circolare del
questore di Potenza, che sostanzialmente impone a tutti i richiedenti
licenze di porto d'armi (e a quelli che rinnovano) di munirsi di un completo
screening, che comprende analisi del sangue (per verficare situazioni di
tossicodipendenza e simili) e di visita psichiatrica.
Scusa Biagio, solo per curiosità: a quante visite mediche preventive
sono sottoposti gli agenti delle forze dell'ordine, i magistrati e
tutti coloro che portano armi senza licenza?
Ed ogni quanto tempo devono rinnovare tali controlli?

Ciao
Salwo
Biagio Mazzeo
2006-02-23 10:16:02 UTC
Post by Salwo
Scusa Biagio, solo per curiosità: a quante visite mediche preventive
sono sottoposti gli agenti delle forze dell'ordine, i magistrati e
tutti coloro che portano armi senza licenza?
Ed ogni quanto tempo devono rinnovare tali controlli?
Ciao
Salwo
I magistrati e tutte le altre persone che hanno diritto ad andare armate
senza licenza nessuna. Il personale di polizia è sottoposto a controlli
regolamentari ma credo che essenzialmente riguardino lo stato di prestanza
fisica e non l'equilibrio psichico.
Aggiungo una cosa. L'assurdità di quello che fa il questore di Potenza sta
nel fatto che l'accertamento di una dipendenza o di una patologia
psichiatrica non è cosa che si possa attuare con semplice visita o esami
clinici. Chiunque è capace di eludere i controlli (sospendendo
l'assunzione di droghe prima dei controlli, per esempio) e certe patologie
sono di difficile analisi.
In merito all'abuso d'ufficio, sono convinto anch'io che nessuno
condannerebbe i questori, ma l'obiettivo e solo quello di metterli
sull'avviso che stanno superando il limite di guardia. Basterebbe una
lettera di un PM che chiede lumi perché il messaggio giungesse forte e
chiaro.
Però qualcuno deve uscire allo scoperto, magari un pensionato a cui del
porto d'armi non interessa più tanto...
BM
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
neroluponero
2006-02-23 12:11:01 UTC
Post by gualbo
Nel 1994 - 1995 a Napoli la ASL Na1 (quella che stava in via Chiatamone)
prevedeva che per la visita medica in materia di armi fossero necessarie
preventivamente le seguenti visite specialistiche.
1) Visita Psichiatrica
2) Visita Neurologica
3) Test di Wasseman (quello per la sifilide)
4) Visita Oculistica
5) Vista Otorino
6) ECG
oltre al classico cerificato anamnestico. Certo ti facevi un mezzo check
up... ma ci voleva una settimana a fare tutto sto casino.
Poi l'ultima volta che feci i certificati lì la cosa era cambiata, ci voleva
solo la visita psichiatrica....
l'anno dopo ringraziando Iddio sono emigrato e non so come siano andate le
cose...
Gualbo
Non è che sia cambiato molto negli anni successivi : nel 99 dovetti fare :
visita oculistica e otorinolaringoiatrica cardiologica e ortopedica;
visita psichiatrica presso il Centro di igiene mentale e il giorno prima
ben 512 test a risposta multipla. E pensare che nel 75 mi misero sul tetto
di un vagone merci , con una MG carica , di scorta ad un trasporto di
obici da 105 da Colleferro alla Dir. Artiglieria di Brescia e che il
ritorno in treno (II classe ) lo facemmo con i FAL ad armacollo in mezzo
ai civili. Menomale che non ero pazzo!!!!!
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
www.tiropratico®.com
2006-02-23 13:51:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Però qualcuno deve uscire allo scoperto, magari un pensionato a cui del
porto d'armi non interessa più tanto...
BM
AZZZZZZZZZ !!! Eccolo l'inghippo !!!!
Tecnicamente il Questore a torto, ma se ti fai le ragioni perdi il PA !!!
Cazzarola che bel sistema !!!

Allora ho ragione a dire che ne ho viste tante ma alla fine .............
sigh!!
Con simpatia
Bruno
Biagio Mazzeo
2006-02-23 17:11:01 UTC
Post by www.tiropratico®.com
Post by Biagio Mazzeo
Però qualcuno deve uscire allo scoperto, magari un pensionato a cui del
porto d'armi non interessa più tanto...
BM
AZZZZZZZZZ !!! Eccolo l'inghippo !!!!
Tecnicamente il Questore a torto, ma se ti fai le ragioni perdi il PA !!!
Cazzarola che bel sistema !!!
Allora ho ragione a dire che ne ho viste tante ma alla fine .............
sigh!!
Con simpatia
Bruno
Non è un inghippo, è solo che se uno che non ha niente da perdere non
rischia meno ancora lo farà chi teme ritorsioni. Non chiederei a una
guardia giurata di rischiare il posto di lavoro per una questione di
principio. Non è poi detto che non gli darebbero il porto d'armi lo
stesso!
Credetemi, se non cominciate a denunciare gli abusi, alla fine le armi ce
le giochiamo tutti.
Un appunto finale: non invidiate tanto i magistrati per il fatto che
possono portare armi senza licenza. Per esperienza, ne profittano non più
dell'1% (uno per cento)!
Saluti
BM
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Biagio Mazzeo
2006-02-23 17:26:02 UTC
Post by www.tiropratico®.com
Allora ho ragione a dire che ne ho viste tante ma alla fine .............
sigh!!
Con simpatia
Bruno
Aggiungo ancora una cosa.
Quante persone, stufe di tutte le perdite di tempo, visite mediche, marche
da bollo etc., rinunziano spontaneamente alla licenza? Io credo tante,
quindi se uno alla fine è disposto a gettare la spugna, cosa rischia a
fare un esposto?
Per quanto ne so, ci sono parecchi funzionari (e anche magistrati) che
passano brutti quarti d'ora solo perché un pazzo o un delinquente ha
fatto contro di loro una denuncia delirante. Un cittadino che espone
semplicemente dei fatti e chiede all'autorità giudiziaria di valutarli
sotto il profilo penale cosa dovrebbe temere?
Dopo 15 anni che mi occupo del settore (Mori potrà confermare dalla sua
esperienza ben più lunga), non ho alcun fiducia né nei politici né nelle
associazioni. Se uno teme a mettere una firma sotto un esposto, sarà nella
medesima situazione se firma come singolo o come presidente di
un'associazione. Quanto ai politici, essi sarebbero sensibili a un
movimento (già) organizzato di oplofili ma certamente non hanno alcuna
intenzione di promuovere loro iniziative in un settore così "sensibile".
Personalmente, ho partecipato alla fondazione della NRA italiana, che si è
squagliata come neve al sole perché un PM aveva disposto la perquisizione
della sede (acquisendo l'elenco degli iscritti tra cui il mio). Inutile
sperare negli altri perché ciascuno è artefice del proprio destino...
Intendiamoci! Non voglio sobillare nessuno ma solo esprimere il concetto
che non si può sperare che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco.
Risaluti
BM
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Alessio
2006-02-23 17:31:02 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Però qualcuno deve uscire allo scoperto, magari un pensionato a cui del
porto d'armi non interessa più tanto...
BM
Tutti chiari i suoi discorsi, ma questo proprio non lo capisco...
Per quale motivo si dovrebbe rischiare che non ti rinnovino il porto d'armi
quando si è sicuri di avere ragione ? A maggoir ragione poi che si fa
intervenire anche la procura!! non capisco proprio su quale base il questore
dopo un esperienza simile dovrebbe negare il rinnovo di un tav ad esempio..

Saluti
Alessio
gualbo
2006-02-23 18:01:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Personalmente, ho partecipato alla fondazione della NRA italiana, che si è
squagliata come neve al sole perché un PM aveva disposto la perquisizione
della sede (acquisendo l'elenco degli iscritti tra cui il mio). Inutile
sperare negli altri perché ciascuno è artefice del proprio destino...
Intendiamoci! Non voglio sobillare nessuno ma solo esprimere il concetto
che non si può sperare che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco.
Risaluti
BM
questo passo è molto interessante.
si potrebbe sapere quale reato era stato ipotizzato per una associazione di
quel tipo?
gualbo
Biagio Mazzeo
2006-02-23 19:11:01 UTC
Post by gualbo
Post by Biagio Mazzeo
Personalmente, ho partecipato alla fondazione della NRA italiana, che si è
squagliata come neve al sole perché un PM aveva disposto la perquisizione
della sede (acquisendo l'elenco degli iscritti tra cui il mio). Inutile
sperare negli altri perché ciascuno è artefice del proprio destino...
Intendiamoci! Non voglio sobillare nessuno ma solo esprimere il concetto
che non si può sperare che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco.
Risaluti
BM
questo passo è molto interessante.
si potrebbe sapere quale reato era stato ipotizzato per una associazione di
quel tipo?
gualbo
Dopo 10 anni aspetto ancora di saperlo. Forse Mori lo sa...
BM
www.tiropratico®.com
2006-02-23 19:31:02 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Credetemi, se non cominciate a denunciare gli abusi, alla fine le armi ce
le giochiamo tutti.
E qui, detto da (te) Lei il tutto mi da veramente da pensare, anche se non
voglio proprio crederci.mMse cosi fosse aggiungerei che la strada è ben
spianata, con la scusa dei terroristi e gli avvenimenti di questi giorni e
la TAV (qualcuno ha detto che chi è contro la TAV è come un terrorista),
dichiarare uno stato di necessità e ritirare tutte le armi sarebbe un passo
molto più semplice di qualche anno fa.
Post by Biagio Mazzeo
Un appunto finale: non invidiate tanto i magistrati per il fatto che
possono portare armi senza licenza. Per esperienza, ne profittano non più
dell'1% (uno per cento)!
Saluti
BM
Ho avuto il PA per difesa per alcuni anni, non è poi cosi divertente come
molti credono, avere una pistola carica in tasca, perciò se qualcuno ne
approfitta o è esaltato o ancora non ha capito nulla.
Bruno
Logan
2006-02-23 20:56:02 UTC
On Wed, 22 Feb 2006 21:19:42 +0100, Biagio Mazzeo
Post by Biagio Mazzeo
Abito a Genova ma sono sempre in contatto con amici che abitano nella mia
regione di origine, la Basilicata.
cut
Post by Biagio Mazzeo
Scrivo al newsgroup per sapere se qualcuno è a conoscenza di cose analoghe e
se c'è interesse ad agire per contrastare abusi di questo genere.
Il mio suggerimento è semplice. Denunciare i questori alle procure della
Repubblica. Fino a prova contraria, l'abuso d'ufficio è un reato, anche se
ammantato da (pseudo)finalità di "interesse pubblico".
Inutile dire che l'alternativa è: "subire, subire, subire".
Saluti
BM
caro dottore, al prossimo rinnovo del TAv verrò a bussare alla sua
porta per denunciare il fatto che l'uff.armi della questura di genova
pretende, per il rilascio del tav, l'iscrizione alla fitav... un
bell'abuso anche questo, non le pare? o sbaglio?


Saluti
Logan
www.tiropratico®.com
2006-02-23 22:36:01 UTC
Post by Biagio Mazzeo
Personalmente, ho partecipato alla fondazione della NRA italiana, che si è
squagliata come neve al sole perché un PM aveva disposto la perquisizione
della sede (acquisendo l'elenco degli iscritti tra cui il mio).
.............. allora vi era anche il mio !!!

Pagina Successiva >
Pagina 1 di 2